Allarme Isis alle Poste Italiane

Poste_ItalianeRoma. Un vecchietto barbuto viene portato in commissariato dopo aver seminato il panico all’interno di un ufficio postale.
Stamattina infatti si è recato alle Poste Italiane chiedendo informazioni circa il termine entro cui si deve pagare l’Isis.
Il panico si è diffuso istantaneamente tra le persone. Una donna ha dichiarato: “Al solo sentire quelle parole mi sono sentita mancare”. E ancora un cinquantenne: “Tra Tasi, Tari, Irpef e Iva non so più se sia più pericoloso l’Isis o l’improvvisa nuova tassa”.
Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, appresa la notizia ha subito tranquillizzato i cittadini italiani affermando che per il momento non è in programma l’istituzione di una nuova tassa da pagare.