Boeri sul caso Expo: “Paint è totale, Photoshop ha dei limiti”

Immagine Expo realizzata con Paint seguendo i consigli di BoeriStefano Boeri, architetto, urbanista e membro della consulta degli architetti dell’Expo 2015 difende la scelta di utilizzare il famoso programma di Microsoft per le immagini del Parco della Biodiversità: “Paint è totale, Photoshop ha dei limiti”.

Continua affermando che “oggigiorno i grafici utilizzano Photoshop, Illustrator, Flash, Freehand e programmi simili, sfoggiando con arroganza tutto ciò che hanno imparato sulla post-produzione ed elaborazione di foto digitali; dovrebbero piuttosto aprire Paint e lasciare spazio alla creatività”.

Il professore Boeri coglie l’occasione per indire un concorso indirizzato agli studenti universitari di Architettura per l’elaborazione di materiali digitali sull’Expo, specificando che “per partecipare è necessario realizzare un collage in cui sia presente cibo italiano, una foto personale e il logo di Expo; per il resto è possibile aggiungere ciò che si vuole”.