Il malinteso di Nainggolan con l’ISIS

Il malinteso di Nainggolan con l'ISIS

Raja Nainggolan: “un soggetto potenzialmente pericoloso”. Così era stato definito.

In molti si sono domandati perché i clienti dell’hotel di Anversa abbiano segnalato alla polizia il centrocampista giallorosso come persona sospetta.

IL MALINTESO. Secondo quanto riportato dalle testimonianze degli ospiti dell’albergo, sembrerebbe che Nainggolan, mentre si trovava nella hall con alcuni amici, abbia detto le seguenti parole: “Andiamoci a sparare queste bombe” – ovviamente si riferiva alla piccola quantità di erba gatta che aveva con sé e non ad altro.

Il calciatore si è scusato per quanto successo e l’episodio si è concluso così: con una multa e tantissime scuse da parte del centrocampista.