L’OMS rincara la dose!

L'OMS rincara la dose!

L’Organizzazione Mondiale della Sanità si scaglia contro i capisaldi della cucina italiana!

Dopo la notizia shock sulla cancerogenità delle carni trattate e sulle potenzialità tali delle carni rosse, l’OMS continua la sua crociata contro cibi generalmente considerati sani, inserendoli nel gruppo 1 delle sostanze cancerogene.

E in primo luogo si scaglia contro l’acqua: “L’acqua si sa, fa ruggine. Osserviamo questo fenomeno ogni giorno e lo stesso avviene all’interno del nostro corpo, si deposita sulle osse e le indebolisce. Poi è piena di parassiti e virus naturali, bisognerebbe bollirla e berla calda: il freddo favorisce il nascere di nuclei di ossidazione molto dannosi per la fibra ossea“.

Continua con le accuse, questa volta concentrandosi sui fagioli: “Ci chiediamo ancora cosa spinga gli Italiani a consumare scorpacciate intere di questi legumi pericolosissimi per il corpo e per l’ambiente. Il nostro corpo non è in grado di convertire la fasina, una proteina molto velenosa che si deposita nel nostro intestino e viene liberata soltanto attraverso sforzi immani da parte del retto, alcune volte udibili persino da chi ti sta accanto. Inoltre, nel tentativo di espellere queste sostanze nocive, il nostro corpo produce tossine dannose per l’ambiente circostante. E’ tutto un circolo, gli italiani dovrebbero rendersene conto“.

Non si ferma l’OMS e se la prende anche con le nuove tendenze vegane: “Per non parlare del seitan e del tofu, che la gente scambia per cibo, ma che in realtà sono derivati della raffinazione del petrolio. Del tutto simile alla diavolina. Nemmeno i porci riescono a mangiarli e le grandi multinazionali degli idrocarburi hanno ben pensato di spacciarli come “l’avanguardia della green cousine“. E c’è gente che ci fa delle bistecche! Noi siamo esterrefatti!

Per poi concludere con un appunto sulle carni: “Tutto provoca il cancro se se ne fa un uso sproposito: le sigarette, ad esempio, provocano il cancro se te ne fumi 3 pacchi al giorno. Ma una o due non hanno ucciso nessuno. L’alcool: un bicchiere di vino al giorno è una sorta di manna dal cielo. Il caffè: c’è chi con 3-4 caffè al giorno vive 90 anni! Suvvia, signori, la carne non ha mai fatto male a nessuno, semmai fa venire l’acquolina in bocca e può portare all’obesità. Quindi, se proprio DOVETE smettere, fatelo per la vostra linea! 

Immagine con licenza CC BY-SA 2.0 di Andrés Nieto Porras