Renzi lancia il “simpatico bonus”, un premio dato a chi è abbonato RAI da almeno 20 anni

Renzi lancia il "simpatico bonus", un premio dato a chi è abbonato RAI da almeno 20 anni

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge sugli sgravi fiscali a favore dei contribuenti che negli ultimi venti anni hanno versato la quota ordinaria del canone RAI.

L’annuncio, del resto già ampiamente anticipato domenica scorsa dal Presidente del Consiglio Renzi, è stato fatto in conferenza stampa dopo il Consiglio dei Ministri. «Dal primo agosto», dice Renzi, «verrà erogato a un pubblico di 3,7 milioni di italiani il cosiddetto simpatico bonus, dal valore di 450 euro, a titolo di rimborso per l’eccessiva presenza di pubblicità nei canali RAI».

Dal bonus, però, resteranno fuori «circa 670 mila utenti, ovvero quelli che hanno omesso il regolare pagamento del canone; loro non riceveranno alcunché». La copertura arriverà in buona parte dall’uso del tesoretto contenuto nel documento di economia e finanza.

Chi è escluso promette già battaglia, ma anche chi è fra i fortunati in realtà vede una cospicua riduzione di quanto avrebbe dovuto prendere rispetto alla quantità media di pubblicità che passa sui canali RAI ogni giorno. Si preannuncia quindi una stagione di ricorsi, a meno che il governo non riesca a blindare in qualche modo la propria decisione.